Stagionalità: crema di fave fresche


Se dico primavera cosa vi viene in mente? A me verde! In questa stagione nell'orto compaiono fave, piselli, carciofi e le prime zucchine! Seguire la stagionalità di frutta e verdura permette di risparmiare e di essere certi di portare in tavola cibi che fanno bene e sono ricchi di vitamine e minerali. 
Il periodo in cui si trovano fave e piselli freschi, però, è brevissimo: approfittiamone!
Le fave sono legumi che possono essere consumati sia cotti che crudi. Sono ricche di proteine e fibre, hanno un buon contenuto di ferro, potassio, magnesio, rame, selenio e moltissime vitamine, soprattutto vitamina C (ma bisogna considerare che la maggior parte delle vitamine e dei sali minerali viene persa con la cottura). 
Oggi vi propongo una crema di fave e pecorino, arricchita dalla dolcezza delle mandorle. Potete gustarla da sola su delle fette di pane abbrustolite, un modo alternativo di servire il classico connubio fave e pecorino, ma è perfetta anche per condire la pasta! La crema di fave è pecorino è versatile, vegetariana (ma facilmente trasformabile in vegana) e soprattutto buonissima!


Crema di fave fresche, mandorle e pecorino


La crema di fave fresche, pecorino e mandorle è perfetta per i crostoni e per condire la pasta

Ingredienti

200 g di fave sgranate (circa 600 g crude)

60 grammi di pecorino grattugiato

40 g di mandorle pelate

Sale marino iodato

Qualche foglia di menta (o basilico)

Procedimento

  • Sgusciare le fave e sbollentarle per pochi minuti in abbondante acqua salata.
  • Scolarle, conservando l’acqua di cottura, e passarle in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio in modo da bloccare la cottura e mantenere il colore intatto.
  • Privare le fave della pellicina esterna.
  • Inserire le mandorle nel boccale del frullatore e tritarle a impulsi fino a ottenere una granella sottile.
  • Aggiungere le fave e il pecorino grattugiato e azionare nuovamente il frullatore a impulsi fino a ottenere una crema. Se fosse necessario, aggiungere un po’ dell’acqua di cottura delle fave.
  • Assaggiare per regolare la sapidità e valutare se aggiungere altro formaggio, un pizzico di sale o delle mandorle per addolcire.
  • Servire su dei crostoni, decorando con qualche fogliolina di menta fresca e una spolverata di pecorino appena grattugiato.


Crostone con crema di fave, pecorino e mandorle: un buonissimo antipasto di stagione

Note

Se vi piace, la menta può essere aggiunta anche nel frullatore insieme agli altri ingredienti.

Ottima per condire la pasta, in tal caso stemperatela con un cucchiaio di olio e un po’ di acqua di cottura della pasta. Se siete golosi, tostate in padella senza alcun grasso della pancetta tagliata a cubetti, saltate la pasta insieme alla pancetta e fuori dal fuoco aggiungete la crema di fave… Non sarà light, ma è buonissimo!

Omettendo il pecorino, questa crema diventa vegan.

2 commenti:

  1. Anch'io penso subito al verde ma degli asparagi e subito dopo al rosso delle fragole :-P Un abbinamento che mi fa respirare la primavera a pieni polmoni ^_^
    Deliziosa la tua crema, appena arriveranno le fave dell'orto di nonna la provo di sicuro ^_^
    Buona serata Vale <3

    RispondiElimina
  2. Penso già a condirci la pasta e mentre l'acqua bolle, a quale formato abbinarci.
    Ma quanto ci mancava la primavera?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...