Di gnocchi, zucchine e tradizioni


A casa mia il pranzo della domenica è sacro, viene la nonna e guai a mancare! La nonna in questione ha 86 anni, un carattere di ferro e vive da sola curando la casa,  il giardino, l’orto, i gatti e rivendicando la sua indipendenza. Insomma, mia nonna è una tipina tosta e con un bel caratterino, la prendiamo spesso in giro perché ha sempre da ridire su tutto, d’altra parte nessuno di noi si sognerebbe mai di rimproverare sul serio una donna con una tale tempra. Ogni domenica ne approfittiamo per coccolarla un po’ anche a tavola e, visto che è magra e mangia pochissimo, cerchiamo di cucinarle cose sfiziose e saporite. il suo punto debole sono le frittelle con i fiori di zucchine e la cassata siciliana, ma in questo periodo è in fissa con gli gnocchi, tanto da non lasciarmi il tempo di prepararli in casa perché ne compra quantità industriali al supermercato! Così, dopo aver preparato i classici alla sorrentina e alla bava, per smaltirli abbiamo deciso di provare un condimento diverso, usando le zucchine e il basilico che ci regala l’orto.

Gnocchi con “pesto” di zucchine e mozzarella di bufala

Ingredienti (per sei persone)
1 kg di gnocchi
600 g di zucchine
1 carota
¼ di cipolla
1 cucchiaio abbondante di pinoli
4 manciate di foglie di basilico
3 o 4 cucchiai di mandorle
250 g di mozzarella di bufala dop (vecchia di uno o due giorni, se l’avete fresca… mangiatela così com’è :P)
1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato
2 o 3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
Olio extravergine di oliva
Sale
Procedimento
Lavare, spuntare e tagliare a rondelle le zucchine e la carota. Tritare la cipolla e metterla in un padella con un fondo d’olio evo, coprire e lasciarla appassire. Quando la cipolla è appassita, unire zucchine e carote e portare a cottura aggiungendo il sale e qualche foglia di basilico verso la fine. Intanto lavare ed asciugare il basilico, tostare le mandorle in un padellino o al forno, tritarle grossolanamente e affettare la mozzarella. Appena le zucchine sono cotte, trasferirle in un piatto per farle raffreddare più velocemente e mettere a bollire l’acqua per gli gnocchi. Inserire nel boccale del frullatore i pinoli, qualche mandorla tostata, il basilico e l’olio evo, azionare le lame ad impulsi, fino a ottenere un composto omogeneo, a questo punto unire anche i formaggi grattugiati e poco più della metà delle zucchine e frullare ancora. Lessare gli gnocchi in acqua bollente salata addizionata con un filo d’olio, appena salgono a galla, scolarli e versarli in un’insalatiera. Aggiungere agli gnocchi il pesto e le zucchine rimanenti, mescolare bene e unire anche la mozzarella di bufala. Impiattare decorando ogni piatto con un cucchiaio di zucchine e una spolverata di mandorle tritate.
   
Note
Chiaramente questo è un pesto eretico, perché non ha aglio, ci sono le mandorle e non ho usato il mortaio per farlo, ma il sapore è ottimo e le zucchine lo addolciscono e rendono il matrimonio con la mozzarella di bufala ancora più riuscito.
Per non surriscaldare il basilico e non farlo annerire, conviene tenere il frullatore in congelatore per un po’ prima di usarlo. In alternativa, si può unire al basilico un cubetto di ghiaccio.
L’aspetto non sarà fantastico, ma il sapore è ottimo, il risultato è cremoso e filante, ma ravvivato dalla croccantezza delle mandorle tostate, persino il mio fidanzato antiverdure ha fatto il bis!
Lo stesso condimento è perfetto per la pasta e, se vi manca la mozzarella, potete ometterla, o stravolgere il piatto sostituendola con dei gamberi cotti in padella con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio, sfumati col vino bianco e sgusciati. Se non avete mai provato gamberi zucchine e pesto, vi consiglio proprio di farlo!

40 commenti:

  1. Ahahah! Che forza la nonna! :)
    Buona idea questo condimento: mi piace!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì, è davvero terribile! Ogni domenica ne inventa una vuova :)
      Un bacio e buon weekend a te, Eli!

      Elimina
  2. Anche se lo chiami eretico questo pesto è fantastico, dopotutto era per una nonna speciale come la tua :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'aggiunta della delicatezza delle zucchine lo rende speciale, grazie Rossella :*

      Elimina
  3. Mi par di vederla tua nonna. Anche la mia materna era così. Ma almeno ha gradito gli gnocchi...o ha avuto da ridire sul pesto eretico e l'uso delle mandorle e quant'altro ? La mia era molto tradizionalista sui gusti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci hai preso in pieno: mia nonna ha sempre da ridire! pensa che mio zio viene sgridato tutte le domeniche: una volta perchè ha una maglia di un colore troppo vivace e la successiva perchè il colore è smorto! con questi gnocchi però sono stata fortunata: ha ripulito il piatto e ha detto che per cambiare andavano bene :)

      Elimina
  4. Magari arrivare a quell'età con tanta energia e brio...ma forse il segreto stà nel mangiarsi piatti sani e gsutosi come questo. Adorabile l'aggiunta di mandorle!

    un bacio e grazie della visita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te di essere passata da me!
      io credo che il suo segreto sia non fermarsi mai, sfidare la vita nonostante tutti gli ostacoli che pone sul nostro cammino, spero di diventare forte come lei :)

      Elimina
  5. Bello il tuo blog!! Mi piacciono molto anche le fotografie, brava! :-)

    RispondiElimina
  6. anche la mia nonna era così...hanno una forza incredibile!
    è lei che mi ha insegnato a fare gli gnocchi:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) speriamo di diventare forti come loro!
      un bacio!

      Elimina
  7. uhmmmm mi è venuta una famee!!ho girato la ricetta al mio ragazzo li voglio assaggiare! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è lui il cuoco di casa? sei proprio una ragazza fortunata allora ;)

      Elimina
  8. Come ben sai io sono di parte e non posso che essere d'accordo sul coccolare i proprio nonni! Buono anche il tuo condimento! Brava e un kiss alla super nonnina!
    Buon we cara <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti ti ho pensato quando ho scritto il post <3
      buon weekend anche a te, Consu!

      Elimina
  9. Buonissimi anche i tuoi di gnocchi!!! proverò presto la tua versione :) un abbraccio e buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, buon weekend anche a te :))

      Elimina
  10. bellissima ricetta vale!!
    un connubio di sapori estivi, freschi e che si sposano alla meraviglia!
    e poi gli gnocchi.... il mio piatto preferito!!!
    un abbraccio e w la nonna :D:D:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Francesca, questa versione estiva è ottima, se ti piacicono gli gnocchi devi proprio provarla ;)
      un bacione e buone vacanze!

      Elimina
  11. la tua nonna dev'essere un bel tipino... io non ho mai conosciuto i miei nonni e penso che la loro figura mi sia molto mancata per certi aspetti... la loro saggezza, pazienza mista forza d'animo... punti di riferimento unici e importanti... che meraviglia poter coccolare la propria nonna... immagino che davanti ad un piatto così si sia sciolta :* super!
    un bacione dolcezza:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo che i nonni siano un punto di riferimento, un modello e anche vedere gli scontri tra loro ed i propri genitori aiuti a capire meglio i rapporti genitori/figli... e anche se ci fanno arrabbiare, è bello coccolarli :)
      un grosso bacio anche a te!

      Elimina
  12. te lo copio! ha un aspetto molto goloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ero soddisfatta dell'aspetto, ma l'ho pubblicato comunque perchè era saporitissimo ;)

      Elimina
  13. Bellissima ricetta e che nonna super che hai, beata te!!!
    Mi aggiungo volentieri ai tuoi lettori!!!

    RispondiElimina
  14. Mi piacerebbe conoscere la nonna e farmi raccontare tanti segreti di cucina e di vita! :-) Che bello crescere anche adesso con una donna così accanto... a me manca, ma meno male che ci sono le nonne degli altri che mi regalano sorrisi... :-) E dato che è domenica, immagino che pranzo! Verrei subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sapessi quanto ha da raccontare... mi sembra che col passare del tempo le vengano in mente nuovi dettagli e storie che non ci aveva mai raccontato prima, a volte mi lascia senza parole!
      un posto a tavola a casa mia si aggiunge al volo, passa quando vuoi! ;)

      Elimina
  15. Ciao! ho visto un tuo messaggio sul blog di Francesca P. e ora sono qui :)bello il tuo blog! sei bravissima in cucina, gli gnocchi da ligure li amo moltissimo, ma con il pesto di zucchine non ho mai provato, devo farli :)
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è come sei ci fossimo conosciute a casa di un'amica comune :)
      benvenuta fragolina e grazie dei complimenti, non sono ancora bravissima, ma studio per diventarlo ;)
      a presto!

      Elimina
    2. è vero :) grazie e grazie per la visita ^_^

      Elimina
  16. ...mmm.....mamma che bel piattino colorato e invitante...mi ricordano tanto una pasta che ho mangiato in un agriturismo a Carlentini(SI)...per meta' siciliana sono!......chissa' la tua nonna che festa..anche la mia era cosi' a 86 anni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Annalisa!
      la sicilia influenza tanto la mia cucina perchè il mio papà ci va spesso e sono cresciuta a cannoli, mandorle e pistacchi ;)

      Elimina
  17. Avendo un blog di pasta non posso far altro che ammirare con stupore la tua ricetta, favolosa! a prestissimo. Eleonora
    http://eilbasilico.blogspot.it/

    RispondiElimina
  18. grazie Eleonora e benvenuta! adoro il basilico: corro subito a fare in giro da te :)

    RispondiElimina
  19. una ricetta assolutamente appetitosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Silvia, sono contenta che ti piaccia :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...