Frutta d'estate



Ho una passione smodata per la frutta estiva, anzi, inizio a maggio: non so resistere alle ciliegie, ne mangio fino a non poterne più! Mi piacciono tanto che quando i nostri alberi ne producono troppe, quasi mi dispiace trasformarle in marmellate o dolci, vorrei mangiarle tutte fresche. A giugno ecco arrivare le albicocche, quelle dolci ma un po' acidule, da piccola per non lasciare tracce di quante ne mangiavo, nascondevo i noccioli in giardino e poi venivo sbugiardata dalla nascita delle piantine! A luglio la mia golosità si sposta sulle pesche, le mangerei a tutte le ore! Quella che vedete in foto è stata la mia colazione di sabato: non è una ricetta, ma un'idea, da personalizzare, provare e riprovare, ottima sia in versione dolce che salata (provata più volte in versione appetizer, ma mai fotografata!).
 
Crostini alle pesche
Ingredienti
Pesche
Pane o crostini
Yogurt compatto per la versione dolce o caprino/formaggio spalmabile saporito per la versione salata
Timo limone e/o basilico per profumare
Miele o sciroppo d'acero se avete bisogno di dolcezza o contrasti
Mandorle (per il dolce) o noci (per il salato) 


Procedimento (ah ah ah)
Affettare il pane e tostarlo leggermente. Lavare le pesche, sbucciarle (ma io non lo faccio mai) e tagliarle a spicchi.
Versione dolce: crostino + yogurt + pesche + miele + mandorle + foglioline di timo limone.
Versione salata: crostino + formaggio saporito + pesche passate velocemente in padella col miele fino ad abbrustolirle, senza cuocerle + noci + foglioline di basilico.


Note
Le combinazioni sono infinite, io credo di averne provate decine, rimanendo ogni volta sorpresa :)
Consiglio crostini o pane integrale, il loro gusto rustico si sposa bene con la frutta.
Le pesche possono essere caramellate anche nella versione dolce, ma se sono buone e dolci non ce n'è bisogno.
In versione salata le preferisco caramellate per accentuare il contrasto col formaggio.
A proposito di formaggio, l'ultima volta ne ho usato uno a base di ricotta e formaggio di pecora che mi ha portato papà dalla Sardegna, pungente al punto giusto e perfetto con la dolcezza delle pesche.
Come yogurt potete usare quello greco, oppure colarlo voi: io ho usato yogurt bianco intero, l'ho versato in uno strofinaccio pulito e lavato senza ammorbidente e l'ho messo un un colino posto su una ciotola in frigo. Basta una notte per ottenere uno yogurt denso e meno acido di quello di partenza, il liquido rimasto nella ciotola è ottimo sia per i lievitati che per la preparazione di dolci :)
Se aggiungete allo yogurt un pizzichino di sale, lo mescolate bene e aspettate 24 ore, otterrete il Labne, un "formaggio" fresco dal sapore simile al Philadelphia, ma con una lista ingredienti mooooooooolto più corta! Detto tra noi, se fate il Labne, provate a mescolarlo con un cucchiaio di pesto: ne esce fuori una crema buonissima perfetta con crostini, panini e mille altri sfizi!


Con questa non-ricetta fresca e versatile, partecipo alla raccolta di Martina del blog Lamponi e Tulipani:

25 commenti:

  1. Questa foto è stupenda! Mi hai fatto venire una gran voglia di provare il sapore delle pesche con il formaggio! Un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola :)
      Non sarà famoso quanto cacio&pere, ma io trovo che le pesche ci stiano altrettanto bene!

      Elimina
  2. Io sono proprio come te..adoro la frutta e quella di questo periodo è in assoluto quella a cui non so resistere ^_^
    Buone le pesche con il formaggio...una colazione/aperitivo da re!
    Brava
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consu, ormai i nostri gusti vanno a braccetto, che bello!
      Un abbraccio al profumo di pesche :*

      Elimina
  3. Tesoro io non saprei proprio quale scegliere... forse forse sono curiosa di provare la versione salata... mi intriga il mix pesche e caprino.... Queste foto sono meravigliose, hanno la luce nel piatto e tutta la bellezza di un frutto genuino e squisito come le pesche... bravissima...:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Simo :*
      pensa che io non ero molto soddisfatta di come venivano le foto e dopo pochi scatti ho lasciato perdere e mi sono messa a mangiare :D la luce del mattino però fa miracoli!
      pesche&formaggimorbidi sono il mio nuovo credo: provali!

      Elimina
  4. fresche gustose e particolari, me le segno ^_^
    E mi unisco ai tuoi fan così non ti perdo di vista, se ti va fai un salto da me ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Francesca :) ti avevo notato grazie al tuo panino perfetto, che bello vederti qui!

      Elimina
  5. semplicemente deliziosa la tua colazione!a presto

    RispondiElimina
  6. sono completamente d'accordo, in estate mangio molta più frutta senza neanche accorgermene, la vedo, non mi trattengo, e ci ho già fatto un pasto senza pensarci.
    I crostini con la frutta li faccio anch'io e li trovo sorprendenti, come dici tu :)non mi resta che provare a mescolare il pesto con il labne, allora! ;)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sìsì, tu poi fai un sacco di formaggi vegani, devi proprio provare a mescolarli! :)

      Elimina
  7. versione dolce, versione salata .... mamma mia le proverei tutte ... bravissima per la ricetta e per le foto... le trovo proprio rifrescanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie! provale, dai, sono velocissime e perfette in questi giorni caldi!

      Elimina
  8. Adoro anche io la frutta estiva, ma non mi era mai venuto in mente di mangiarla su un crostino. Proverò di sicuro!

    RispondiElimina
  9. sono contenta di averti dato una nuova idea :) se li provi fammelo sapere!

    RispondiElimina
  10. Adorabile la prima foto: fresca, dolce e poetica!!e poi l'idea...pesche e formaggio le ho sempre pensate nel ripieno di una torta e mai semplicemente crude!!
    Super Valentine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bea!
      Pesche e formaggio sono buonissimi anche in una torta, ma se le pesche sono freschissime e saporite, è più bello mangiarle così ;)

      Elimina
  11. Aldilà delle foto che sono fantastiche ed invogliano, mi piace molto questa idea fresca e ricca di sapori e sfumature. Ho preso nota di tutto, adoro l'idea di prepararmi il labne in casa e seguirò i tuoi consigli!
    Un bacio Vale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io da quando ho scoperto il Labne, ho smesso di comprare il Philadelphia. Si prepara velocemente, costa poco e, soprattutto, so esattamente cosa c'è dentro :) il mio sogno è di partire dallo yogurt homemade, ma non ho abbastanza costanza per farlo e mi affito a buoni yogurt italiani.
      Se ti servono maggiori dettagli, fammi sapere, anche se è così semplice che non servono istruzioni ;)

      Elimina
  12. Ciao! Come non adorare la frutta estiva? Io questa tua idea la faccio in dolce con la robiola mescolata al miele e sopra la pesca o il melone cantalupo e un po' di menta. La proverò salata! Ada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deve essere buonissima anche con la robiola, grazie per il suggerimento Ada :)

      Elimina
  13. Buona!...ho appena postato una cosetta simile alle fragoline di bosco.
    Ti seguo...
    saluti Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Su, vengo subito a sbirciare la tua proposta ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...