Light con gusto: tagliolini soba con pollo all’arancia e broccoli




Di lunedì si iniziano le diete, quindi se siete alla ricerca di un piatto semplice da preparare, gustoso e anche leggero, siete nel posto giusto. Dopo gli ultimi post ultra-calorici, ho deciso di proporvi un piatto light ispirato al Giappone.
I tagliolini soba sono uno dei miei pranzi preferiti quando mi trovo a Tokyo. Sono a base di grano saraceno e si prestano a essere conditi sia in brodo che con salse asciutte. Ho deciso di accompagnare la soba con pollo e broccoli, una combinazione che ho mangiato spesso in Giappone, usando spezie e ingredienti molto usati in Italia.
Ho cotto i tagliolini soba con il metodo giapponese. Seguite le mie indicazioni, anche se vi lasciano perplessi, per ottenere dei tagliolini che rimangono al dente persino serviti in brodo.
I tagliolini soba con pollo all’arancia e broccoli sono un ottimo piatto unico, e come bonus vi lascio anche la ricetta del pollo marinato all’arancia con zenzero e curcuma, ottimo come secondo, magari accompagnato da broccoli e riso per rimanere nel mood giapponese ;)


Tagliolini soba con pollo all’arancia&zenzero e broccoli


Ingredienti

100 g di tagliolini soba (ma ci vedrei bene anche degli spaghetti di farro o comunque rustici)

1 petto di pollo cucinato con la ricetta in basso

Mezzo broccolo siciliano tagliato a cimette e cotto al vapore (o al microonde o bollito)

Olio extravergine di oliva

1 cucchiaino di semi di sesamo tostati in padella

Sale

Salsa di soia
Procedimento

  • Preparare il pollo come descritto in basso.
  • Lessare per tre minuti la soba in un acqua bollente salata, quindi scolarla e passarla velocemente sotto l’acqua fredda, scuotendo il colapasta in modo da eliminare l’acqua in eccesso.
  • Ripassare le cimette di broccoli in padella insieme al pollo per farle insaporire, quindi aggiungere la soba e saltare il tutto, aggiungendo se necessario un po’ di acqua di cottura della pasta.
  • Lontano da fuoco aggiungere un filo d’olio d’oliva e i semi di sesamo, mantecare vigorosamente e servire. Mangiare rigorosamente con le bacchette.


Pollo marinato all’arancia con zenzero e curcuma


Ingredienti  (per una porzione di soba, raddoppiare nel caso di un secondo piatto)

Una fetta di petto di pollo di circa 120 g

Il succo e le zeste grattugiate di un’arancia

Un cucchiaio (15 ml) di salsa di soya

1 cm di radice di zenzero tagliata a fettine sottili (in alternativa, 1/3 di cucchiaino di zenzero in polvere)

1/2 cm di radice di curcuma tagliata a fettine sottili  (in alternativa, 1/4 di cucchiaino di curcuma in polvere)

Pochi aghi di rosmarino

Qualche foglia di prezzemolo

Pepe nero macinato al momento

Olio extravergine di oliva

Sale (se necessario, la salsa di soia rende il piatto già abbastanza sapido)
Procedimento 
  • Mescolare il succo e le zeste dell’arancia, la salsa di soya, lo zenzero, la curcuma il rosmarino e il prezzemolo in un contenitore a chiusura ermetica(o in un sacchetto di plastica per alimenti o in una ciotola). 
  • Tagliare il pollo a cubetti di circa un centimetro di lato e unirlo agli altri ingredienti, assicurandosi che tutto il pollo sia immerso nella marinata.
  • Chiudere il contenitore, eventualmente con la pellicola per alimenti, e porlo in frigorifero. Lasciar marinare almeno mezzora, l’ideale sarebbero un paio d’ore.
  • Scolare il pollo dalla marinata, tamponarlo con della carta da cucina e porlo senza aggiungere grassi, in una padella antiaderente molto calda, rosolandolo da entrambi i lati.
  • Appena il pollo è colorato da entrambi i lati, aggiungere il liquido di marinatura, coprire e portare il pollo a cottura.
  • Se il sugo fosse troppo liquido, togliere il pollo dalla padella e lasciar restringere il condimento.
  • Prima di servire rimettere il pollo in padella e far saltare velocemente in modo da ricoprire di salsa il pollo. Assaggiare per valutare se é necessario aggiungere sale.
  • Impiattare aggiungendo una spolverata di pepe nero macinato al momento e un filo d’olio evo.
Note
La marinatura col succo d'arancia rende il pollo tenero e profumato e l'aggiunta di zenzero la rende piccantina e dà una spinta in più. Trovo l'abbinamento di arancia e zenzero vincente e lo propongo spesso. Con questa coppia di sapori del gruppo degli agrumati partecipo a Sedici – L’alchimia dei sapori, ospitato per l'arancia dal blog Menta&Salvia
 
Agrumati_piccolo

15 commenti:

  1. Ultimamente le marinate mi danno grandissima soddisfazione: questa di arancio e curcuma non l'ho ancora provata (sono ferma a limone e curcuma o limone e zafferano)! Sarà perchè associo l'arancio al dolce...comunque vincerò la mia ritrosia e tenterò con questa tua bella ricetta!grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io guardo sempre alle arance nel salato con sospetto, ma in realtà col pollo stanno davvero bene e anche con l'anatra (basti pensare alle versioni cinese e francese)!
      lo zenzero poi la rende piccantina e dà una spinta in più :) è uno degli abbinamenti de ISedici, quasi quasi ve lo propongo ;)

      Elimina
  2. Un piatto leggero ma ricco di sapore, per sognare l'oriente anche con i prodotti che abbiamo a portata di mano. Brava, mi piace molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Giulia, è difficile riprodurre esattamente cucine così diverse dalla nostra e allora mi diverto a mixare!

      Elimina
  3. che belpiatto! non conoscevo i tagliolini di soba ma amo il grano saraceno, appena li trovo saranno miei :-)
    un saluto e buon lunedì
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Raffa!
      Se ti piace il grano saraceno, devi proprio provarli, io li trovo moooolto più buoni dei classici tagliolini orientali!

      Elimina
  4. Non conoscevo questo tuo legame col Giappone e mi piace molto :-)
    Così come mi piacciono molto queste ricette che trovo sempre gustosissime.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabio, allora al prossimo raduno porto qualcosa di giapponese ;)

      Elimina
  5. quanto mi ricorda i miei viaggi in Asia questo pollo marinato, magari lo provo...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bello viaggiare, anche solo con un piatto! grazie SIlvia :)

      Elimina
  6. ...domanda...
    siccome, a parte il sushi, la mia passione per la cucina orientale è assai ridotta, all'osso oserei dire, se cambio tipologia di pasta, e ne metto un genere più occidentale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va benissimo, ma andrei comunque su una pasta rustica, nel post direi che ci vedrei bene una pasta di farro, poi dipende da quello che preferisci :) se usi gli spaghetti normali, sceglili ruvidi e porosi, ocì assorbiranno meglio il sapore del sugo ;)
      mi raccomando, se li provi, fammi sapere!

      Elimina
  7. Che bella ricetta Valentina! E secondo me l'arancia dà una bella botta di vigore anche ai broccoli dormienti! Grazie per aver partecipato a #Sedici! :D

    RispondiElimina
  8. Beh Valentina, vuoi proprio colpire sul mio punto debole... Il cibo giapponese! Voglio di sicuro provare i tagliolini poiché non mi ci sono ancora cimentata :) Complimenti per la scelta dell'abbinamento, brava :)

    RispondiElimina
  9. Una dieta così la inizierei anche subito! :) arancia, zenzero, curcuma...ho fatto un bellissimo viaggio nei colori e nei sapori di questi ingredienti :) grazie per aver giocato con noi! :) un abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...